Il fondatore di diverse società specializzate in intelligenza artificiale afferma che i tuoi cari defunti potranno “vivere con te per sempre” entro la fine dell’anno grazie all’intelligenza artificiale. Quindi non vera immortalità, ma piuttosto un servizio ai vivi per addolorarsi.

L'immortalità dell'intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale ci spinge brutalmente nel regno della fantascienza. Così brutale che alcuni come Elon Musk o Steve Wozniak chiedono la sospensione della ricerca, citando “gravi rischi per l’umanità”. Altri come Bill Gates ritengono che una pausa non sarebbe necessaria, poiché ritiene che non sia attuabile ed è meglio limitarezone sensibiliPer correggere il tiro, scommettiamo che il dottor Prateek Desai è più supponente di Bill Gates.

Questo scienziato informatico, fondatore di diverse società della Silicon Valley specializzate in intelligenza artificiale, invita il mondo intero a registrare i suoi genitori anziani e i suoi cari. Secondo lui, c’è100% di possibilità“che il defunto aveva” vubriaco con te per sempreAbbastanza registrazioni video e audio della loro vita Prateek Desai ha scritto su Twitter che “Dovrebbe essere possibile entro la fine dell’anno“.

Un avatar potenziato dall’intelligenza artificiale di una persona cara deceduta

Per un dottore in informatica,”È possibile anche oggi, ma può essere molto costosoSpiega nei commenti al suo tweet. Mi concentro sull’applicazione universale, per renderlo possibile per tutti entro la fine dell’anno. Sto lavorando a un progetto che è a metà strada e che potrebbe realizzarlo.

Il processo comporterà la digitalizzazione del maggior numero possibile di video, audio, documenti e foto della persona, per poi fornirli a un’intelligenza artificiale che apprende quanto più possibile sul defunto. Gli utenti possono quindi progettare un avatar che assomigli, agisca e parli come la persona amata. Per Pratik Desai, questa app AI aiuterà le persone a piangere.

Intelligenza artificiale e realtà virtuale al servizio del lutto

Nel 2020, uno show televisivo coreano ha utilizzato la realtà virtuale per riunire una madre con la figlia di sette anni, morta nel 2016. Lo show, intitolato “Meeting You”, racconta la storia di una famiglia che ha perso un bambino di sette anni. vecchio. La vecchia figlia di Naeun. Durante l’incontro tra una madre e la figlia defunta nel mondo virtuale, la bambina rassicura la madre dicendole che non soffre più.

Da leggere: ChatGPT: Qual è il suo QI? L’intelligenza artificiale fa saltare i contatori

Allo stesso modo, DeepBrain AI è specializzata nella creazione di stanze commemorative per trovare i propri cari defunti, come parte di un’esperienza coinvolgente. servizio, denominato Re; Memoria, utilizzando foto, video e un’intervista registrata di sette ore con la persona nel corso della sua vita. La persona virtuale è alimentata dall’intelligenza artificiale e replica l’aspetto e la voce della persona, visualizzati su uno schermo da 400 pollici.

By AI NEWS

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *